Home I Nostri Progetti Prodotti sani, sicuri e di qualità
Share
Nutrizione

Prodotti sani, sicuri e di qualità

Promuovere la corretta alimentazione tutti i giorni

Dedichiamo la massima cura alla selezione delle materie prime, effettuiamo controlli capillari lungo l’intera catena di fornitura e portiamo avanti attività di ricerca e sviluppo volte a migliorare, sempre di più, la qualità dei nostri prodotti.

Oltre alla qualità e alla sicurezza dei nostri prodotti è essenziale per noi la promozione di una corretta alimentazione, attraverso un percorso volto alla valorizzazione nutrizionale e qualitativa dei nostri prodotti.

Una tappa importante di questo percorso è stata la realizzazione di uno studio sul consumo di pesce in scatola.

L’aspetto più interessante emerso dal dossier è che dal punto di vista nutrizionale il pesce in conserva presenta gli stessi vantaggi per la salute riconducibili al pesce fresco. Nei due prodotti si riscontra la stessa ricchezza in quei nutrienti, come le proteine nobili e gli acidi grassi polinsaturi omega-3, che rendono il pesce elemento fondamentale in una dieta equilibrata. Il fatto che i processi di lavorazione del pesce in scatola abbiano un’influenza trascurabile sulla composizione del prodotto finito e limitata ad alcuni micronutrienti, dimostra come il pesce in scatola non sia altro che un’alternativa al pesce fresco altrettanto nutriente, già condito, pronto al consumo, di qualità e anche sicuro e sostenibile.

CONSERVE...SENZA CONSERVANTI!

Il nome "conserva" potrebbe trarre in inganno: in realtà, tutte le conserve Rio Mare sono prive di additivi e conservanti. Soltanto buon pesce insaporito, come da tradizione mediterranea, con olio d’oliva e un pizzico di sale. Il processo di sterilizzazione ne garantisce la corretta conservazione e lo rende una pratica porzione di pesce già condita e pronta da gustare.

MERCURIO: NO PROBLEM

C'è tonno e tonno: forse non tutti sanno che le specie impiegate nelle conserve italiane (il tonno a pinne gialle, Yellowfin e il tonnetto striato, Skipjack) sono tra quelle a minore contenuto di metalli pesanti. È indicata, infatti, l’assunzione di 2-3 porzioni a settimana di pesce a basso contenuto di mercurio, come il tonno in scatola (incluso il tonnetto striato o Skipjack) e di 1 porzione a settimana di pesci come il tonno a pinne gialle.

La garanzia in più di Rio Mare: i controlli effettuati continuamente sulla materia prima e sul prodotto finito evidenziano che i valori di mercurio nel tonno Rio Mare sono di 10 volte inferiori ai limiti di sicurezza previsti per legge. Per questo il consumo di Tonno Rio Mare è sicuro e consigliabile per tutti, comprese le donne in gravidanza e i bambini.

SALE: MENO DI QUANTO SI PENSI

Il consumatore che consuma una scatoletta di 80 grammi di tonno in scatola introduce 0,4 grammi di sale (neanche il 10% della dose del consumo di sale giornaliera consigliata dalle Autorità sanitarie, pari a 5 gr/die). Considerando porzioni e frequenze di consumo settimanali, si evidenzia come le conserve di pesce non debbano essere considerate come una fonte determinante nell'apporto di sale. Un'elevata percentuale di sale che le persone assumono quotidianamente deriva infatti da quello "nascosto" in alcuni prodotti alimentari trasformati, quali pane, biscotti, cereali per la prima colazione e merendine.