Share
Pesca

Come si rispetta l'equilibrio dell'ecosistema marino operando nel settore delle conserve ittiche? 

Con un approccio scientifico, globale e di sistema e scegliendo di approvvigionarsi da filiere gestite in modo responsabile con la partecipazione di tutti: aziende, pescatori, istituzioni.

La sfida è quella di trovare insieme (armatori, industria conserviera, ONG e organismi istituzionali) un equilibrio tra le tre diverse dimensioni che rendono una pesca realmente sostenibile: lo stato degli stock di tonno, la salute dell’ecosistema marino e la gestione delle aree di pesca. 

Una partnership a difesa della natura

A dicembre 2016 abbiamo siglato una partnership sull'approvvigionamento responsabile delle risorse ittiche con WWF Italia e WWF International, che coinvolge tutti i nostri brand (Rio Mare, Palmera e Saupiquet) e tutti i nostri approvvigionamenti e vuole sensibilizzare tutti gli attori della filiera, dai fornitori ai consumatori, sulle tematiche della sostenibilità della pesca.

A dicembre 2016 abbiamo siglato una partnership sull'approvvigionamento responsabile delle risorse ittiche con WWF Italia e WWF International, che coinvolge tutti i nostri brand (Rio Mare, Palmera e Saupiquet) e tutti i nostri approvvigionamenti e vuole sensibilizzare tutti gli attori della filiera, dai fornitori ai consumatori, sulle tematiche della sostenibilità della pesca.

L'obiettivo della partnership è aumentare l’approvvigionamento e la produzione di prodotti sostenibili:

Materie prime sostenibili

approvviggionamento sostenibile tonno

aprovviggionamento sostenibile sardine

Supportiamo la ricerca scientifica

Nel 2009 siamo stati tra le aziende fondatrici aderenti all'International Seafood Sustainability Foundation (ISSF), no-profit globale impegnata per la sostenibilità degli stock di tonno, la riduzione della pesca accidentale e la salute dell’ecosistema marino che riunisce i più autorevoli scienziati, biologi marini e diverse ONG, tra cui il WWF International.
Le aziende aderenti scelgono di impegnarsi a rispettare 22 misure di conservazione e di sottoporsi ad annuali verifiche.  

Nel 2009 siamo stati tra le aziende fondatrici aderenti all'International Seafood Sustainability Foundation (ISSF), no-profit globale impegnata per la sostenibilità degli stock di tonno, la riduzione della pesca accidentale e la salute dell’ecosistema marino che riunisce i più autorevoli scienziati, biologi marini e diverse ONG, tra cui il WWF International. Le aziende aderenti scelgono di impegnarsi a rispettare 22 misure di conservazione e di sottoporsi ad annuali verifiche.

Le misure più importanti:

  • Non acquistare tonno da barche presenti nella IUU list (Illegal, Unreported And Unregulated Fishing) delle RFMOs (Regional fisheries management organisations) o in quella dell’Unione Europea;
  • Acquistare solo da barche registrate nel ProActive Vessel Register (PVR); 
  • Limitazione della capacità di pesca;
  • Acquistare esclusivamente da barche in possesso di un numero identificativo IMO (International Maritime Organization), UVI (Unique Vessel Identifier) o TUVI (Tuna Unique Vessel Identifier).

Diversifichiamo i metodi di pesca

Da tempo attuiamo una politica di approvvigionamento che tiene in considerazione le diverse tecniche di pesca e valuta diversi fattori:

  • impatto ambientale dei carburanti consumati per ogni tonnellata pescata,
  • rischio di pesca accidentale di altre specie marine,
  • condizioni di lavoro dei pescatori,
  • sicurezza igienico-sanitaria,
  • commercializzazione di un prodotto di alta qualità a un prezzo accessibile.

Ecco perché il nostro tonno proviene da Pesca con reti a circuizione (Purse seiner) iscritte al registro PVR, con FAD o su Banchi Liberi, o da Pesca a canna e con lenza (Pole & Line).

I metodi di pesca che utilizziamo 2017 (%)

I metodi di pesca che utilizziamo 2017 (%)

Diversifichiamo le specie di tonno

Il tonno è una specie migratoria che viene pescata principalmente nelle acque equatoriali a cavallo tra il Tropico del Cancro e quello del Capricorno. L’86% del pescato è costituito da 2 specie: il tonno pinna gialla (Thunnus albacares) e il tonnetto striato (Katsuwonus pelamis). Secondo il più recente stock assessment emesso da ISSF, il 76% degli stock di tonno gode di buona salute.

Il tonno è una specie migratoria che viene pescata principalmente nelle acque equatoriali a cavallo tra il Tropico del Cancro e quello del Capricorno. L’86% del pescato è costituito da 2 specie: il tonno pinna gialla (Thunnus albacares) e il tonnetto striato (Katsuwonus pelamis). Secondo il più recente stock assessment emesso da ISSF, il 76% degli stock di tonno gode di buona salute.

Per tutelare l’equilibrio dell’ecosistema marino, nel tempo abbiamo deciso progressivamente di diversificare le specie di tonno pescate, passando dal 100% di tonno a pinne gialle al 56% grazie all’introduzione del tonnetto striato, che oggi pesa il 44% dei nostri approvvigionamenti. Siamo impegnati a non acquistare né commercializzare specie minacciate o ritenute a rischio, come il tonno rosso (Thunnus thynnus).

Tipologia di tonno (%)

Diversifichiamo le aree di pesca

La nostra politica di approvvigionamento segue le indicazioni di ISSF e tutte le flotte che ci riforniscono rispettano i periodi di “fermo pesca” indicati dalle RFMO, per assicurare ai banchi di tonno il tempo per riproduzione e ripopolamento. Gran parte delle nostre materie prime proviene dall’Oceano Pacifico dell’Ovest, che ha il tasso di pesca accidentale più basso di tutti gli oceani.

Le nostre aree di approvvigionamento 2017 (%)

Presidiamo la catena di fornitura

La tracciabilità è uno strumento fondamentale per garantire la sicurezza alimentare e promuovere la tutela dell’ecosistema marino.

Per questo motivo nel 2015 siamo stati la prima azienda italiana e tra le prime al mondo ad aver ottenuto da DNV-GL la certificazione internazionale ISO 22005 (“Sistema di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari”) del nostro sistema di tracciabilità, che ci consente di monitorare una filiera complessa come quella del tonno.

Il progetto:

  • coinvolge oltre 500 referenze prodotte su 10 linee produttive,
  • verifica in tempo reale tutti i nostri fornitori a livello globale, monitorando e controllando tempestivamente i dati sugli approvvigionamenti,
  • ci permette di fornire ai consumatori che ne fanno richiesta sui siti web di Rio Mare e Saupiquet informazioni dettagliate e certificate da un ente terzo indipendente.

Value chain